Nessun commento

Quanto vale la mia casa?

É la domanda che ognuno si pone quando vuole vendere casa.
Analizziamo insieme quali sono i criteri di valutazione di una casa o di un terreno, utili sia a chi vuol vendere sia a chi vuol comprare.

Per valutare correttamente un immobile bisogna conoscere i tanti fattori che possono incidere nella determinazione del prezzo, come (a titolo esemplificativo e non esaustivo) la geolocalizzaione e posizione, l’epoca di costruzione e lo stato conservativo, a tipologia di riscaldamento autonomo o centralizzato, l’esposizione, il panorama e la luminosità, se sono presenti balconi/terrazzi o logge, se c’è il giardino, se è presente l’ascensore, il garage interno o esterno ecc… tutte queste voci incidono sul valore ma non tutte con lo stesso peso.
Geolocalizzaione: varia da una città all’altra, da un quartiere all’altro e da una strada all’altra. Una casa situata in un’importante città d’arte non avrà lo stesso valore di un’altra che si trova in un paese isolato; un immobile ubicato in una via principale avrà una quotazione al metro quadro superiore rispetto a un altro che si trova in un quartiere periferico; un appartamento che si affaccia su una strada ricca di locali e di negozi avrà un valore più elevato rispetto a quelli che si trovano nello stesso quartiere ma in traverse secondarie.
Epoca di costruzione e stato manutentivo: da 1 a 20 anni, da 20 a 40 anni, oltre i 40 anni, in stato conservativo ottimo, normale, scadente, da ristrutturare, ristrutturato, ristrutturato finemente o nuova costruzione.

Come si nota, ogni voce può avere svariate sfumature, anche per questo è sempre meglio affidarsi ad un professionista del settore, colui che conosce il mercato immobiliare della zona, i quartieri e i terreni agricoli, colui che segue da tempo le compravendite, una persona ha il polso della situazione , insomma un agente immobiliare regolarmente abilitato (vedi articolo “StopAbusivismo” per scoprire chi hai di fronte) .
Non lo dico solo per tirare acqua al mio mulino, lo dico anche perché capita spesso che il privato, nell’attribuire un valore all’immobile, è fortemente condizionato da alcune idee preconcette delle quali spesso non ci si rende nemmeno conto.
Chi deve acquistare tende a rilevare tutti i difetti che, a suo avviso, dovrebbero fare scendere il prezzo; chi deve vendere ovviamente è portato a considerare il proprio immobile di valore, spesso in misura superiore rispetto a quello effettivo. Ecco perché, per valutare nel modo giusto un immobile, conviene affidarsi ad un professionista!

L’agente immobiliare vi consiglia, vi segue e vi tutela!

Contattami gratuitamente per una corretta valutazione del tuo immobile!

Open chat
1
Ciao! Hai bisogno di aiuto?
Clicca sull'icona di Whatsapp, e scrivici subito un messaggio!

Luca - 347 9795716