Nessun commento

Con il Coronavirus il mattone torna a essere il bene rifugio

Stiamo vivendo una vera emergenza che ha causato, in poco tempo, gravi danni all’economia.
In questo momento di generale incertezza, gli immobili possono rappresentare una valida alternativa d’investimento, poiché meno soggetti alla volatilità tipica dei mercati finanziari. 
Siamo in un momento di generale difficoltà, ma le banche continuano a investire sul mercato immobiliare, presentando prodotti sempre più accattivanti e proponendo mutui a tasso fisso con durata trentennale anche sotto l’1%.
Può sembrare un paradosso, ma in un momento in cui molti si vedono purtroppo costretti a sospendere le rate del mutuo, non è mai stato così conveniente aprirne uno.

[tratto da: il sole 24 ORE del 03 Aprile 2020]
https://www.ilsole24ore.com/art/e-se-il-coronavirus-mattone-torna-essere-bene-rifugio-italiani-ADimVlH?fbclid=IwAR3rvuAfj4vVwB-O9zV4eB5ddFcS90TnV-tTtn35i82dx8P3lzbCzVl9cqU

Nessun commento

Modulo sospensione mutui prima casa

E’ stata pubblicata la nuova modulistica, aggiornata e semplificata rispetto al modello precedente, per presentare la domanda di sospensione del mutuo tramite l’accesso al Fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa. Per facilitare e velocizzare ulteriormente le procedure, il nuovo modello, reperibile sui siti del Dipartimento del Tesoro, di Consap e dell’Abi, potrà essere compilato direttamente online e inviato secondo le modalità indicate da ciascuna banca.
n.b.
– non è più richiesta la presentazione dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE);
– è possibile beneficiare anche per chi ha già fruito in passato della sospensione (purché l’ammortamento sia ripreso da 3 mesi);
– è stato previsto che il Fondo sopporti il 50% degli interessi che maturano nel periodo della sospensione.
Per ottenere rapidamente la sospensione del mutuo bisogna contattare la banca che ha concesso il mutuo e presentarsi con la documentazione necessaria per procedere alla sospensione del finanziamento.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL NUOVO MODELLO AGGIORNATO (30 MARZO 2020)

Nessun commento

Quanto vale la mia casa?

É la domanda che ognuno si pone quando vuole vendere casa.
Analizziamo insieme quali sono i criteri di valutazione di una casa o di un terreno, utili sia a chi vuol vendere sia a chi vuol comprare.

Per valutare correttamente un immobile bisogna conoscere i tanti fattori che possono incidere nella determinazione del prezzo, come (a titolo esemplificativo e non esaustivo) la geolocalizzaione e posizione, l’epoca di costruzione e lo stato conservativo, a tipologia di riscaldamento autonomo o centralizzato, l’esposizione, il panorama e la luminosità, se sono presenti balconi/terrazzi o logge, se c’è il giardino, se è presente l’ascensore, il garage interno o esterno ecc… tutte queste voci incidono sul valore ma non tutte con lo stesso peso.
Geolocalizzaione: varia da una città all’altra, da un quartiere all’altro e da una strada all’altra. Una casa situata in un’importante città d’arte non avrà lo stesso valore di un’altra che si trova in un paese isolato; un immobile ubicato in una via principale avrà una quotazione al metro quadro superiore rispetto a un altro che si trova in un quartiere periferico; un appartamento che si affaccia su una strada ricca di locali e di negozi avrà un valore più elevato rispetto a quelli che si trovano nello stesso quartiere ma in traverse secondarie.
Epoca di costruzione e stato manutentivo: da 1 a 20 anni, da 20 a 40 anni, oltre i 40 anni, in stato conservativo ottimo, normale, scadente, da ristrutturare, ristrutturato, ristrutturato finemente o nuova costruzione.

Come si nota, ogni voce può avere svariate sfumature, anche per questo è sempre meglio affidarsi ad un professionista del settore, colui che conosce il mercato immobiliare della zona, i quartieri e i terreni agricoli, colui che segue da tempo le compravendite, una persona ha il polso della situazione , insomma un agente immobiliare regolarmente abilitato (vedi articolo “StopAbusivismo” per scoprire chi hai di fronte) .
Non lo dico solo per tirare acqua al mio mulino, lo dico anche perché capita spesso che il privato, nell’attribuire un valore all’immobile, è fortemente condizionato da alcune idee preconcette delle quali spesso non ci si rende nemmeno conto.
Chi deve acquistare tende a rilevare tutti i difetti che, a suo avviso, dovrebbero fare scendere il prezzo; chi deve vendere ovviamente è portato a considerare il proprio immobile di valore, spesso in misura superiore rispetto a quello effettivo. Ecco perché, per valutare nel modo giusto un immobile, conviene affidarsi ad un professionista!

L’agente immobiliare vi consiglia, vi segue e vi tutela!

Contattami gratuitamente per una corretta valutazione del tuo immobile!

Nessun commento

Tempi più brevi e meno trattativa di prezzo! Come?

Vuoi aiutarci a vendere al meglio la tua casa?

Ecco alcuni semplici accorgimenti.

Tinteggiatura: se hai eseguito piccole ristrutturazioni o alcuni lavori stuccando solo il punto in cui è stato eseguito l’intervento, non ricoprire solo la pezza, ma cogli l’occasione per pitturare tutta la stanza.

Profumi: apri le finestre prima della visita con i potenziali clienti, fai arieggiare bene tutti gli ambienti. Utilizza profumi per ambienti, soprattutto nei bagni.

Pulizia: lavare e spazzare i pavimenti di tutte le stanze, pulire bene il bagno togliendo eventuali accappatoi utilizzati e appesi al box doccia.

Luminosità: scuri aperti e agganciati (evitiamo che si chiudano con il vento), tapparelle alzate, tutte le luci accese anche di giorno.

Funzionalità: controlla che le maniglie delle porte e delle finestre non siano allentate, che non facciano cigolii strani e che le porte non tocchino il pavimento.

Arredo: sposta l’arredo in modo tale da sfruttare al meglio lo spazio a disposizione, crea spazi ampi dove possibile.

L’essenziale: nascondi eventuali medicinali e oggetti personali che di norma rimangono sul tavolo o sulle mensole per comodità di utilizzo quotidiano.

Rispettando queste semplici regole, ci aiuti a vendere al meglio il tuo immobile.
Tempi più brevi e meno trattativa di prezzo!

Non abbiamo una seconda occasione per fare una buona prima impressione!Oscar Wilde

Se non sai da che parte iniziare, contattaci!
Un nostro esperto saprà consigliarti al meglio!

La casa non è arredata? L’arrediamo noi! scopri come!
Chiamaci al 3479795716 o scrivici a [email protected]

Nessun commento

FAI ATTENZIONE PRIMA DI DECIDERE A CHI DARE LA TUA PIENA FIDUCIA! #StopAbusivismo

Se vuoi far controllare la contabilità tua o della tua azienda, chiedi ad un commercialista.
Se hai un dolore al ginocchio, andrai da un medico specializzato.
Se vuoi vendere o cercare casa? chi cerchi? un fornaio? un viticoltore? un ingegnere meccanico? cerchi un agente immobiliare! Ma ATTENZIONE!
Non sempre chi lavora nel settore immobiliare è regolarmente abilitato alla professione e chi opera senza abilitazione non può ricevere alcuna provvigione!
SI ESATTO! IL PRESUNTO AGENTE IMMOBILIARE CHE STA LAVORANDO PER TE, NON PUÒ PERCEPIRE PROVVIGIONE!

Anche in questo settore non mancano i “lupi travestiti da pecora” e spesso si incappa in questi personaggi senza nemmeno rendersene conto, magari entrando in un’agenzia immobiliare che si presenta con tanto di negozio/ufficio, insegna, cartelli ovunque con il logo ben in vista e iscrizione alla Camera di Commercio.
Può essere, invece, che proprio all’interno di queste agenzie, il professionista abilitato a svolgere il lavoro di agente immobiliare sia solo uno, colui che si occupa di firmare incarichi di vendita e proposte di acquisto che vengono poi sottoscritte da personale non abilitato.
Ecco, questo è un caso di abusivismo nella professione immobiliare.
In una situazione del genere nessuno penserebbe mai ad un caso di abuso, invece si tratta proprio di agenzie che agiscono in maniera del tutto illegale!
Chi vi trovate di fronte potrebbe non avere alcun titolo per farvi sottoscrivere documenti per l’acquisto, la vendita o l’affitto, nemmeno per accompagnarvi a visionare immobili!

Puoi verificare la professionalità del tuo intermediario chiedendogli di esibire il suo tesserino con foto rilasciato dalla Camera di Commercio di competenza territoriale. Come questo!

Chi opera senza abilitazione non può ricevere alcuna provvigione, in quanto sta agendo al di fuori delle norme di legge.
Se scopri che il tuo mediatore è un abusivo, non perdere tempo: abbandona subito qualsiasi operazione che stai facendo o che ti propone di fare con lui e segnalalo alla Camera di Commercio.
Fai un favore a te stesso, ad altri che potrebbero trovarsi in una situazione analoga e a tutti gli agenti immobiliari onesti, che svolgono ogni giorno il proprio lavoro con serietà e trasparenza.

Nessun commento

20 marzo 2020, in piena emergenza corona virus

Ho voluto precisare il periodo perché stiamo vivendo un momento storico, i nostri figli e nipoti leggeranno quello che sta accadendo sui libri di storia.
Oggi ci troviamo chiusi in casa, con le nostre famiglie vicine o lontane, con un libro in mano o con una passione riscoperta, ma comunque tutti collegati alla rete internet sempre più intasata, un’esperienza che ci fa riflettere e farà cambiare qualcosa in tutti noi. Siamo sempre più incollati ai piccoli e grandi schermi, non si può non notare l’andamento finanziario della borsa con quotidiani alti e bassi, che non ci tranquillizza ma allo stesso tempo ci fa pensare ai veri valori come la famiglia, gli amici, le relazioni, la libertà e cosa abbiamo costruito in questi anni. Ci fa riscoprire l’importanza dei luoghi dove ritrovarci, si riscopre anche il vero valore della casa di proprietà (come ci hanno sempre insegnato i nostri nonni).

Sarà deformazione professionale, come agente immobiliare visito parecchi immobili e incontro molte più persone, mi impegno sempre a valutare al meglio l’immobile, perché comprendo che non si tratta solo di 4 mura, si parla di una casa frutto di lavoro e anni di sacrifici, si parla di investimento, di futuro, di famiglia e progetti, sia per chi vende sia per chi cerca casa.

Perché condiviso questo pensiero con voi?
Perché oggi è il momento di investire, il mercato finanziario è sempre più ballerino ed il mattone rimane l’investimento più sicuro, rapido ed efficace dove mettere i propri risparmi guardando al futuro!

Chi non ha ancora un immobile, conviene pensarci…

Ci sono valide occasioni, diverse proposte interessanti anche per l’investimento!

Nessun commento

Bonus Facciate 2020 e Mutui a tassi bassissimi!

L’agenzia Immobiliare Arioli collabora con un team di professionisti del settore, architetti, geometri e ingegneri per garantire un servizio di qualità e con risposte rapide e precise. Inoltre è specializzata in aste giudiziarie e pratiche “saldo-stralcio”.
Importanti sono le novità previste per l’anno 2020:

Bonus facciate: riguarderà tutti gli edifici privati e anche i condomini e sarà cumulabile con altre detrazioni relative al risparmio energetico e ristrutturazioni. Il bonus da diritto a una detrazione pari al 90%, senza limite di spesa, che sarà valida solo per il 2020. Si potrà quindi tinteggiare la facciata e allo stesso tempo eseguire interventi che rientrano nell’Ecobonus e usufruire di entrambe le detrazioni. Con questo tipo di agevolazione lo Stato cerca di valorizzare le periferie che notoriamente sono quelle più penalizzate rispetto ai centri storici e far ripartire l’economia. In concreto il “bonus facciate” – che prevede un’aliquota di detrazione del credito fiscale al 90% – andrebbe a completare tutte le aliquote già esistenti che, suddivise in 10 quote annuali, riguardano gli interventi di ristrutturazione edilizia al 50% e di efficientamento energetico al 50 o 65% (installazione di pannelli solari, di impianti dotati di caldaie a condensazione almeno in classe A con sistemi di termoregolazioni evoluti, di micro-cogeneratori, di dispositivi per il controllo da remoto degli impianti fino a 96.000 €). Oltre al “bonus facciate” rimane inoltre in essere la possibilità di cedere il credito fiscale per opere di efficientamento energetico (Ecobonus) e di miglioramento del classamento sismico dell’immobile (Sismabonus), con aliquote di detrazione che possono arrivare al 85% del valore delle opere.

Fotovoltaico: il mercato del fotovoltaico sta vivendo nel nostro Paese una seconda primavera, visti i prezzi ridotti rispetto al passato e sostenuto anche dalle detrazioni sopra indicate. “La reale rivoluzione attesa in Italia è però quella della nascita delle comunità energetiche” ovvero il progetto di creare impianti che servano più unità (es. condomini) con la possibilità di abbassare i costi relativi ai singoli immobili.

Mutui: in questo periodo le banche propongono mutui a tassi veramente agevolati. Chi sceglie il mutuo prima casa a tasso fisso lo fa perché è l’opzione più sicura, sebbene le rate siano inizialmente più alte rispetto a quelle di un mutuo tasso variabile, in cui il cliente sceglie un risparmio immediato ma è esposto alle fluttuazioni dei tassi, che nel tempo potrebbero far aumentare la rata. Oggi il costo di un mutuo è il più basso degli ultimi 20 anni. Affrettatevi!

Nessun commento

Evidente un incremento del settore immobiliare soprattutto nella zona del Parmigiano Reggiano

Specializzata in compravendite di aziende agricole- zootecniche-produttive, fondi agricoli e immobili residenziali, l’agenzia di intermediazione “Immobiliare Arioli” è un punto di riferimento per tutto il settore immobiliare e, come ogni anno, presenzia alla grande Fiera Millenaria.
Nel 2018 si erano già notati segnali leggermente positivi per il settore agricolo. Oggi dopo il primo semestre, che passerà alla storia come un
buon periodo per il settore lattiero caseario, ci sono reali possibilità che tutto l’anno 2019 sia annoverabile tra le annate “grasse”. Buoni infatti
tutti i fondamentali di mercato. Nei primi quattro mesi dell’anno le consegne di latte ai caseifici in Europa sono aumentate e c’è stato un incremento sostenibile grazie al forte aumento dell’export che
sta trainando il settore immobiliare del mondo agricolo, soprattutto nella zona del Parmigiano Reggiano dove si fanno compravendite di aziende
e di terreni anche di notevoli dimensioni. In questo periodo anche il mercato suinicolo inizia ad aumentare i propri valori, anche se in ritardo rispetto all’andamento ciclico annuale degli ultimi anni.
Attualmente, dopo gli ultimi anni segnati dalla crisi, sono disponibili sul mercato anche delle aziende, non solo fondi agricoli ma allevamenti avicoli,
suinicoli e di bovini.
L’agenzia “Immobiliare Arioli” fornisce da sempre tutto il necessario supporto burocratico e professionale anche in caso di acquisto tramite asta
giudiziaria. Nell’osservare poi l’andamento del mercato immobiliare abitativo, in particolare per quanto riguarda la prima casa, nelle ultime compravendite si nota molta attenzione alle opere di ristrutturazione e al risparmio energetico, grazie alle detrazioni fiscali previste. Inoltre, l’Immobiliare Arioli dispone di nuovi progetti per realizzare
costruzioni garantendo la classe energetica “A” a prezzi davvero competitivi e con la possibilità di personalizzazione a seconda delle esigenze del cliente. Arioli collabora con diversi studi e imprese per garantire sempre la più ampia scelta, innovazione e competenza per chi cerca casa o per chi vuole un investimento sicuro. Oggi sono presenti
sul mercato molte realtà produttive, come pizzerie, bar, ristoranti, tabaccherie, forni e altre attività tradizionali avviate, dove i giovani possono investire in modo sicuro sul proprio futuro.

Nessun commento

Scopri di più sui contratti di locazione e la cedolare secca

Dalla Gazzetta di Mantova del 15 marzo 2019

Il nuovo direttivo dichiara guerra all’abusivismo

Un convegno sui contratti di locazione e la nuova cedolare secca in programma l’11 maggio, un appuntamento a giugno, la partecipazione al convegno nazionale Fimaa a Bergamo a fine marzo, un evento con il presidente nazionale a settembre. Fitta l’agenda del nuovo direttivo Fimaa Confcommercio che ha intenzione di scendere in campo anche contro l’abusivismo.

≪Uno dei nostri obiettivi è riportare luce sulla professionalità della figura dell’agente immobiliare – spiegano – l’unico che può garantire rispetto delle regole e una consulenza competente. Ricordiamo a tutti quelli che cadono nella rete dell’abusivismo che hanno diritto di non pagare per la transazione: chiedete sempre il tesserino≫.

Nessun commento

Luca Arioli nel nuovo direttivo di F.I.M.A.A.

Dalla Gazzetta di Mantova del 15 marzo 2019

Comprare casa non è più tabù:
Boom di affitti con l’università

Mercato in ripresa per le abitazioni mentre restano al palo gli esercizi commerciali

L’associazione mediatori mette in guardia sulle aste: non sempre convengono

Compravendite residenziali in ripresa, anche se ancora ben lontane dai numeri di una decina di anni fa, con prezzi stabili se non in lieve calo. Intanto è boom degli affitti mentre ristagna il mercato di spazi commerciali e uffici. e’ la fotografia del settore immobiliare mantovano scattata dal nuovo direttivo di Fiamma, l’associazione di Confcommercio che raggruppa oltre 40 mediatori della provincia, guidato dal presidente Francesco Davalli, con Matteo Righetti, Emanuele Iacobelli, Luca Arioli, Leone Ignazi e Massimo Faustini.

Cresce l’aliquota casa

≪La previsione per il 2019 – spiegano – è che i prezzi si manterranno stabili e proseguirà la ripresa delle operazioni iniziata nel 2018≫. Il numero delle compravendite di abitazioni in città cresce soprattutto nelle Vallette mentre nei Comuni della grande Mantova a fare da traino è in particolare San Giorgio. Da qualche anno le tipologie più richieste sono tre e quadrilocali con doppi servizi.

Boom degli affitti

Ma il vero boom è quello delle case in affitto soprattutto in centro e arredati al punto che ormai si fa fatica a trovarne: un fenomeno che gli addetti ai lavori legano allo sviluppo dell’università che ha portato da fuori docenti e studenti. Va da sé che la ripresa di redditività da locazione immobiliare vede in aumento l’acquisto per investimento: ≪La rendita annuale media in Italia per un immobile residenziale – fanno osservare – si aggira intorno al 6% annuo, con un incremento costante negli ultimi 4 anni e i valori dei canoni di locazione sono in costante aumento così come gli inquilini che prediligono contratti transitori. Il territorio mantovano si posiziona ottimamente in questo scenario, con valori medi richiesti delle locazioni in costante aumento. A livello provinciale, se ad Aprile 2017 il valore medio era di 6,34 euro al metro quadrato al mese, oggi lo stesso appartamento rende 6,61 euro≫. Per il capoluogo poi ≪i valori aumentano ulteriormente – concludono – passando da un 6,86 euro al metro quadrato al mese del 2017 agli 7,04 euro attuali≫.

Per i negozi è stallo

Si assiste invece a un ristagno del mercato degli spazi commerciali. ≪Le multinazionali cercano grandi strutture in città, ma qui scarseggiano mentre si fa fatica con i negozi piccoli – spiegano ancora i membri del direttivo Fimaa – Siamo molto contenti che finalmente sia stata introdotta, come chiedevano da anni, la cedolare secca anche per le locazioni di immobili commerciali ma al momento non se ne vedono ancora i benefici≫. E alla fine molti negozi restano vuoti soprattutto in centro città anche perché i proprietari dei muri preferiscono spesso tenerli sfitti piuttosto che accontentarsi di incassare bassi canoni di locazione.

Terreni agricoli

Stabili i prezzi anche per i terreni agricoli per i quali si registra un aumento delle domande di locazione. Il livello dei prezzi in provincia di Mantova, fanno presente, è legato soprattutto al mercato lattiero-caseario ovvero all’aumento, in corso dal 2018, della produzione di Parmigiano Reggiano.

Occhio alle aste

I mediatori mettono in guardia infine sulle aste: ≪Comprare all’asta è diventata una moda, ma spesso ci si lascia prendere la mano senza considerare che le spese sono diverse e non è detto che poi sia così conveniente≫.

Open chat
1
Ciao! Hai bisogno di aiuto?
Clicca sull'icona di Whatsapp, e scrivici subito un messaggio!

Luca - 347 9795716
Powered by